Nuovi Protocolli posta PEC

Nuovi Aggiornamenti Protocolli PEC

Probabilmente avete ricevuto una mail da parte del vostro gestore di posta certificata (PEC) che vi avvisava dell’imminente cambiamento di alcuni protocolli di comunicazione per le mail certificate.

Il tutto è frutto di una serie di cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo informatico a seguito dell’importante direttiva Europea sulla sicurezza dei dati e sulla privacy meglio conosciuta come GDPR.

Purtroppo spesso questi cambiamenti vengono percepiti come inutili e soprattutto sono considerati solo una mera spesa economica che avvantaggia i i grandi colossi dell’informatica.

Invece nell’ ultimo periodo si è riscontrato un incremento di attacchi informatici alle reti e, in alcuni casi, causando disagi o addirittura compromissione delle informazioni presenti nei personal computer.

Aruba scrive…

Su richiesta dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) tutti i sistemi di Posta Elettronica Certificata devono essere adeguati al protocollo di comunicazione TLS 1.2, il più aggiornato e sicuro. Tale protocollo richiede l’utilizzo di browser, client di posta e sistemi operativi aggiornati.

La PEC, in quanto certificata, dispone di livelli di sicurezza superiori rispetto alla posta elettronica tradizionale. Proprio per questo motivo, è fondamentale mantenere i sistemi aggiornati, così da garantire la massima sicurezza nella trasmissione dei messaggi di posta elettronica certificata. Occorre ricordare inoltre che la Posta Elettronica Certificata, a differenza della posta elettronica tradizionale, è caratterizzata da pieno valore legale, al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno, motivo in più per cui risulta essenziale garantirle il massimo dell’efficienza.

Come richiesto da AgID a tutti i Gestori PEC, il servizio di Posta Elettronica Certificata di Aruba è stato adeguato alla versione 1.2 del protocollo di comunicazione sicura TLS (Transport Layer Security).

Tutti i protocolli precedenti (TLS 1.0, TLS 1.1), sempre su richiesta dell’Agenzia, dovranno necessariamente essere dismessi entro il 21 ottobre 2019.

Cosa è il protocollo TLS 1.2?

In ambito di sicurezza nella trasmissione dei messaggi, il protocollo TLS 1.2 garantisce la massima affidabilità, fin dal momento in cui la comunicazione viene inviata, quando cioè il messaggio viene protetto da crittografia e firma digitale da parte del Gestore di Posta Certificata del mittente.

Cosa comporta l’adeguamento al TLS 1.2?

Per garantire il massimo dell’affidabilità, a differenza dei precedenti protocolli, il TLS 1.2 è compatibile solamente con le versioni più aggiornate di browser, client di posta e sistemi operativi.

Per questo motivo, è stato stilato un elenco con i requisiti minimi di compatibilità.

Gli utilizzatori che ancora non dispongono di sistemi compatibili con il nuovo protocollo, potrebbero riscontrare problemi nell’accesso alla casella PEC.

Questo potrebbe accadere, ad esempio, tentando di accedere alla webmail PEC con un browser non aggiornato, oppure tentando di consultare la casella tramite un client di posta ormai obsoleto per il nuovo protocollo.

Come evitare problemi di accesso alla propria casella PEC?

Per essere certi di poter continuare a utilizzare la propria casella PEC è sufficiente verificare che i sistemi che si stanno utilizzando siano compatibili con la nuova versione del protocollo e, in caso negativo, procedere al loro aggiornamento.

In pratica tutti i pc che hanno sistemi obsoleti e parliamo di Windows XP, Win Me, Vista, 8.1  ma anche WINDOWS 7 non potranno utilizzare client come Outlook per la posta PEC

Quindi se sei in una delle condizioni sopra descritte dovrai  per forza di cose aggiornare il tuo sistema operativo a Windows 10.

In alternativa potrai utilizzare un altro client d1 posta come Thunderbird  sapendo però che Microsoft terminerà il supporto a Windows 7 a gennaio 2020

Altrimenti contattaci 🙂